Cosa fare a Marrakech: tour e attività

Marrakech è una città affascinante non solo da vedere ma anche da vivere. Ci sono tante cose da fare per arricchire la propria vacanza, esperienze uniche per entrare in contatto con la cultura locale e sentirsi per un giorno uno del posto.

Visite guidate della città ed escursioni in giornata sono il modo migliore per conoscere la storia, la cultura e tutto cioè che Marrakech e i suoi dintorni potranno offrirvi.

Visite guidate a piedi

Uno dei modi migliori per immergervi nella vita frenetica di Marrakech è prenotare una visita guidata della città, un tour a piedi che vi porterà alla scoperta dei suoi angoli nascosti e dei suoi monumenti come il maestoso minareto della Koutoubia, un capolavoro dell’arte ispano-moresca, o la medersa di Ben Youssef, risalente al 1300.

Affidatevi alla vostra guida e percorrete il labirinto di vicoli stretti che ospitano i souq di Marrakech, come quello di Qassabine, pieno di articoli lavorati in giunco, frutta secca e spezie, oppure quello di Smarine, ideale per acquistare abiti e tessuti, e lasciatevi affascinare dai colori e dai profumi delle spezie, piuttosto che dagli artisti mentre lavorano il rame e il bronzo. La vostra guida vi indicherà i luoghi migliori dove acquistare souvenir e regali poi vi condurrà a piazza Djemâa el Fna dove incantatori di serpenti, cantastorie, acrobati, indovini e maghi vi attendono.

Scegliete tra le visite guidate che vi condurranno alla scoperta della Medina, dei musei, dei monumenti, Palazzo el Bahia, le Tombe Saadiane, il cancello scolpito di Bab Agnaou solo per citarne alcuni, della storia e della cultura della seconda più antica città imperiale del Marocco.

Tour in cammello

Una delle attività più richiesta a Marrakech è il tour in cammello: attraversando il Palmeto di Marrakech potrete raggiungere la campagna marocchina e ammirare villaggi tradizionali, verdi oasi e immergervi nella cultura locale.

Escursioni in quad

Se il tour in cammello non fa per voi, potrete esplorare il deserto di Marrakech con un tour in quad. Attraversando fitti palmeti ammirerete gli impressionanti scenari offerti dal deserto e i tipici villaggi berberi nei dintorni di Marrakech.

Fare shopping

Se siete in vacanza a Marrakech non potrete resistere alla tentazione di fare shopping! I souq della Medina sono stracolmi di oggetti in legno di cedro intagliati, teiere meravigliose, creazioni in ferro affascinanti, portagioielli, abiti in cotone, tuniche marocchine ricamate a mano, olio d’argan e molto altro ancora.

Gli amanti del design avranno solo l’imbarazzo della scelta ma anche per gli ammanti del kitsch i souq di Marrakech sono dei veri forzieri d’oro: vedrete piccole riproduzioni in ceramica di minareti al fianco di cuscini pieni di frange e centinaia di specchietti e oggettini vari pronti a colmare le vostre mensole una volta di ritorno in Italia.

Ricordatevi che in Marocco è tradizione acquistare dopo aver contrattato. Trovate un venditore gentile e rispettoso, magari anche simpatico, scambiateci prima qualche chiacchiera e poi passate all’arte della compravendita: ne uscirete esausti ma con una bellissima storia da raccontare!

Nella Ville Nouvelle i prezzi sono più alti che nei souq della Medina ma qui potrete fare acquisti in tranquillità senza dover dribblare i venditori.

Cosa fare a Marrakech con i bambini

Marrakech è una città a misura di bambino. In questa ex colonia francese i più piccoli potranno dare libero sfogo alla fantasia e restare affascinati dai banchi dei souq dove centinaia e centinaia di oggetti scintillanti attireranno il loro interesse mentre i venditori li vizieranno con caramelle e piccoli regalini.

Se state viaggiando a Marrakech con i bambini vi consigliamo di visitare piazza Djemaa el Fna di giorno e lasciare che i bambini si divertano osservando scimmiette e serpenti e siano conquistati dalla musica e dalle danze tradizionali.

Un’altra attività piacevole da svolgere quando si viaggia con i più piccoli è quella di andare alla scoperta della città a bordo di un carretto, piuttosto che un giro a dorso di cammello nel quartiere delle Palmeraie o di girovagare a Le Jardin Majorelle, il bellissimo parco dell’ex casa di  Yves Saint Lauren.

Per quanto riguarda il soggiorno, se avete dei bimbi molto piccoli, optate per le strutture delle catene alberghiere piuttosto che per i riad visto che in questi ultimi troverete ripide scalinate, prese elettriche basse e piscine spesso non sorvegliate. Ricordate che nella maggior parte delle strutture sotto i 2 anni di età il soggiorno è gratuito mentre dai 2 ai 12 anni la tariffa è ridotta del 50%.

Anche se ci sono pochi servizi di baby-sitter a Marrakech, di solito questo può essere organizzato attraverso gli alberghi.

Altre attività a Marrakech

Non vi bastano queste proposte? Potete sempre partecipare a un minicorso di cucina tradizionale o rilassarvi in un tipico hammam, dipende tutto dai vostri gusti!

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.6 su 22 voti
Condividi