Moulay Idriss Zerhoun

Nel nordovest del Marocco, ai piedi del Monte Zerhoun, a solo un’ora da Fez e a 25 chilometri da Meknes, si trova la città santa di Moulay Idriss. Da secoli luogo di pellegrinaggio, la città è stata fondata da un discendente del profeta Maometto ed è considerata dai mussulmani la città più sacra dopo la Mecca.

Moulay Idriss è una pittoresca città dal candido colore bianco che fino al 2005 non era accessibile ai non mussulmani. Per la maggior parte dei turisti occidentali però la sua attrazione principale, il mausoleo di Idriss I, che si trova appena fuori dalla piazza principale, è ancora off limits.

La città sacra resta comunque una meta meravigliosa per una fuga di un paio di giorni: la vista da Moulay Idriss è magnifica, le mura, le scuole coraniche, una porta monumentale e l’atmosfera rilassata non vi deluderanno. Il mausoleo può essere ammirato dalla terrazza nei pressi della Moschea di Sidi Abdallah el Hajjam mentre a soli 4 chilometri di distanza si trovano le meravigliose rovine della città romana di Volubilis.

Mausoleo di Idriss I

L’attrazione principale della città di Moulay Idriss è il Mausoleo di Idriss I, costruito su una piccola collina appena fuori la piazza principale tra i due promontori maggiori. Il mausoleo è uno dei luoghi più sacri per gli islamici, secondo solo a La Mecca, non è accessibile ai non musulmani, che si devono limitare ad ammirarlo dalle terrazze circostanti, ed è composto da 3 cortili, una moschea e dalle tombe di Moulay e della sua famiglia.

Il Mausoleo ha un grande cortile subito dopo il cancello principale e a sinistra dell’ingresso, salendo fino alla parte più alta della città, si trova la moschea edificata con materiali trafugati dal Volubilis e famosa per il suo minareto rotondo, aggiunto nel 1939, unico nel suo genere e decorato con forme geometriche che rappresentano i testi del Corano. Il Mausoleo dispone anche di un orologio a pendolo classico che si trova in un angolo, regalo di Luigi V di Francia.

Idriss Ben Abdallah Ben Hassan Ben Ali era il pronipote del profeta Maometto, fuggì in Marocco nel 786 e si stabilì a Volubilis, una città fondata dai romani e occupata da una tribù berbera. Moulay Idriss sposò la figlia del re della tribù e rapidamente si affermò come il loro leader spirituale unendo le belligeranti tribù berbere della zona.

Ucciso nel 792 o nel 793 dopo essere stato avvelenato da uno dei suoi nemici, Idriss fu sepolto nel mausoleo che lui stesso aveva iniziato a costruire al fianco della piazza principale del paese dove migliaia di pellegrini si radunano nel corso del mese che precede il Ramadam onorandolo con preghiere, balli e canti.

Dove dormire a Moulay Idriss Zerhoun

Per vedere tutte le strutture e prenotare un alloggio a Moulay Idriss Zerhoun utilizza il form seguente, inserendo le date del soggiorno.

Dove si trova Moulay Idriss Zerhoun

Vedi gli Hotel in questa zona
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.7 su 3 voti

Località nei dintorni

Condividi