Medina di Essaouira

La Medina di Essaouira è un magnifico esempio, ottimamente preservato, dell’architettura militare europea del XVIII secolo in terra nordafricana. La sua fondazione è avvenuta relativamente tardi rispetto ad altre Medine del Nord Africa ma da subito divenne il principale centro commerciale marocchino.

All’interno della Medina di Essaouira troviamo dei capolavori architettonici unici tra cui i resti del Mogador, la fortezza portoghese del 1500 smantellata in parte per far posto ad una spianata per i cannoni, e i segni dell’insediamento commerciale fenicio.

La città era composta da tre quartieri separati, la Kasbah compreso il vecchio quartiere amministrativo, la Medina, attraversata da due strade assiali principali, una che va da Bab Doukalla al porto e l’altro da Bab Marrakech al mare, e la Mellah, il quartiere ebraico.

Le caratteristiche principali della città sono i bastioni, sopravvissuti soprattutto nella parte settentrionale, tra cui spicca Bab Marrakech, le porte della città, in particolare la Porta del mare risalente al 1170, la Sqala del porto e la Sqala della Medina, la Kasbah, il Mellah, la prigione, che si trova sull’isola di fronte ora un rifugio per volatili rari, la moschea della Casbah e quella di Ben Yossef, la sinagoga di Simon Attias risalente al 1800, la chiesa tardo portoghese del 1700, il vecchio Palazzo Reale e molte altre case private di una bellezza unica.

Il Museo di Sidi Mohammed Ben Abdellah si trova all’interno di una residenza del XIX secolo vicino alla Sqala della Medina ed ospita una collezione di manufatti artigianali della Regione come tappeti e strumenti musicali. La stessa residenza è una meraviglia da esplorare.

Nel 2001 la Medina di Essaouira è stata inserita tra i monumenti Patrimonio culturale dell’Umanità dall’Unesco.

Mappa

Alloggi Medina di Essaouira

Cerchi un alloggio in zona Medina di Essaouira?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Medina di Essaouira
Mostrami i prezzi