Meknes

La città imperiale di Meknes si trova nella pianura del Saiss, tra le montagne del Medio Atlante e del Rif, nella parte settentrionale del Marocco, a 130 chilometri da Rabat. Iscritta dall’Unesco tra i monumenti Patrimonio dell’Umanità, Meknes è anche conosciuta come la Versailles del Marocco o la città dei cento minareti.

Fondata nel 1061 come roccaforte militare, prende il nome dalla tribù berbera Meknassa che dominò la parte orientale del Paese fin dall’ottavo secolo. Il complesso cittadino è un meraviglioso esempio di commistione tra architettura spagnola e araba e parte della città, come ad esempio le grandi porte, furono costruite con materiali saccheggiati dal sito archeologico di Volubilis.

La città di Meknes è stata la prima grande opera della dinastia alawita ed è oggi considerata una testimonianza esemplare delle città fortificate del Maghreb. Circondata da imponenti mura, lunghe 40 chilometri e con i bastioni che raggiungono i 15 metri d’altezza, intarsiate da 9 porte monumentali, al suo interno passeggerete tra stupendi edifici in stile ispano-moresco risalenti al 1600.

Il tessuto urbano di Meknes è unico nel suo genere ed è composto dalla Medina, dalla Kasbah, da 25 moschee, da 10 bagni turchi e numerosi granai e palazzi.

Da non perdere

  • A 31 chilometri a nord di Meknes si trova il più vasto sito archeologico romano del Marocco, Volubilis. La grandezza di questo insediamento è testimoniato dall’Arco di trionfo, dal capitolium e dalla casa di Bacco.
  • La porta Bab Mansour, dall’incomparabile bellezza.
  • Il palazzo El Mansour, edificato alla fine del 1800 e oggi trasformato in bazar.

Mappa

Alloggi Meknes

Cerchi un alloggio a Meknes?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Meknes
Mostrami i prezzi

Nei dintorni