Mausoleo di Idriss I

L’attrazione principale della città di Moulay Idriss è il Mausoleo di Idriss I, costruito su una piccola collina appena fuori la piazza principale tra i due promontori maggiori. Il mausoleo è uno dei luoghi più sacri per gli islamici, secondo solo a La Mecca, non è accessibile ai non musulmani, che si devono limitare ad ammirarlo dalle terrazze circostanti, ed è composto da 3 cortili, una moschea e dalle tombe di Moulay e della sua famiglia.

Il Mausoleo ha un grande cortile subito dopo il cancello principale e a sinistra dell’ingresso, salendo fino alla parte più alta della città, si trova la moschea edificata con materiali trafugati dal Volubilis e famosa per il suo minareto rotondo, aggiunto nel 1939, unico nel suo genere e decorato con forme geometriche che rappresentano i testi del Corano. Il Mausoleo dispone anche di un orologio a pendolo classico che si trova in un angolo, regalo di Luigi V di Francia.

Idriss Ben Abdallah Ben Hassan Ben Ali era il pronipote del profeta Maometto, fuggì in Marocco nel 786 e si stabilì a Volubilis, una città fondata dai romani e occupata da una tribù berbera. Moulay Idriss sposò la figlia del re della tribù e rapidamente si affermò come il loro leader spirituale unendo le belligeranti tribù berbere della zona.

Ucciso nel 792 o nel 793 dopo essere stato avvelenato da uno dei suoi nemici, Idriss fu sepolto nel mausoleo che lui stesso aveva iniziato a costruire al fianco della piazza principale del paese dove migliaia di pellegrini si radunano nel corso del mese che precede il Ramadam onorandolo con preghiere, balli e canti.

Mappa

Alloggi Mausoleo di Idriss I

Cerchi un alloggio in zona Mausoleo di Idriss I?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Mausoleo di Idriss I
Mostrami i prezzi