Ristoranti e piatti marocchini

In Marocco esistono tantissimi ristoranti sia dentro le città che nei dintorni. Ci sono ristoranti francesi, italiani, orientali e, ovviamente, marocchini.

Il cibo marocchino è molto particolare e rispecchia le tradizioni culinarie sia arabe che berbere anche se la cucina francese è molto diffusa a testimonianze della forte dominazione della Francia subita in passato dal Marocco. Se non siete attratti dalla cucina di altri paesi vi sarà comunque possibile mangiare nei diversi locali che servono cucina occidentale.

Molto utilizzate nella cucina marocchina le spezie come il pepe di Caienna, lo zafferano, la cannella, la curcuma, il cumino, la paprica e il peperoncino. Il Ras el Hanout è una miscela di spezie, tra le 10 e le 30, che ogni negozio prepara secondo la propria ricetta tradizionale e che può essere anche un’idea come regalo di viaggio ad amici e parenti. Nella cucina marocchina sono usate anche mote erbe fresche come l’aglio, il coriandolo, la menta e il prezzemolo.

Attenti al tipo di ristorante che sceglierete, a causa delle scarse condizioni igieniche o di una particolare sensibilità di stomaco potrete essere affetti da diarrea. La paura di ammalarsi non deve però ostacolare la possibilità di provare cibi diversi.

State attenti all’acqua che bevete, meglio in bottiglia, e ricordate che i costi del ristorante non riflettono necessariamente la sua qualità.

Da provare

  • Il Couscous, un grano di semola fine, piatto tradizionale del Marocco, servito con agnello.
  • Pastilla o bisteeya, è un dolce di pasta filo riempito con pollo tagliuzzato o piccione, mescolato con uova, cannella, uvetta e mandorle tritate.
  • Tagine è uno stufato tradizionalmente cotto su un fuoco di carbone fumante in un vaso di terracotta: sono disponibili in molte combinazioni come il manzo con le prugne, il pollo al limone, l’agnello con i datteri, kefta, cioè polpette, con uova, frutti di mare, o solo verdure.
  • Il Tanjia è composto da carne di manzo o di agnello speziati, legati con carta e spago e portati all’hammam locale, il forno, dove il tegame viene sotterrato sotto la brace e lasciato a  cuocere lentamente per un paio d’ore.
  • Harira è una zuppa tradizionale berbera servita come antipasto e composta da pomodori, lenticchie, cipolla, spezie marocchine e ceci.
  • Lungo la costa atlantica gustate i prodotti freschi e scegliete tra orate, ostriche, gamberi e aragosta.